SlideMag2015_4
SlideMag2015_5
SlideMag2015_6
SlideMag2015_3
SlideMag2015_7
SlideMag2015_2
SlideMag2015_1
1
2
3
4
5
6
7

Benvenuti a Saluggia

INFORMATIVA PAGAMENTO IMU 2020

INFORMATIVA PAGAMENTO SALDO IMU 2020

La legge n. 160 del 27.12.2019 (legge di Bilancio 2020) ha abolito la IUC eliminando la componente TASI e mantenendo le componenti IMU (rivista con integrazione di parte della TASI) e TARI.

PAGAMENTO SALDO IMU 2020

Il versamento della rata di saldo IMU per l’anno 2020 deve essere effettuato entro il

 

16 dicembre 2020

 

ALIQUOTE IMU 2020. Il Comune di Saluggia per l’anno 2020 ha deliberato le seguenti aliquote:

  • 9,60 per mille - aliquota ordinaria
  • 4,0 per mille - aliquota abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e pertinenze.
  • 9,60 per mille- aliquota aree edificabili
  • 10,60 per mille – aliquota fabbricati classificati nel gruppo catastale D ad eccezione della categoria D10
  • zero per mille Fabbricati rurali ad uso strumentale D10
  • zero per mille – aliquota Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati - “cd. beni merce”
  • 9,60 per mille – aliquota Terreni agricoli

 

MODALITA’ DI VERSAMENTO

Il versamento del SALDO IMU per l’anno 2020 deve essere effettuato con modello F24 entro il 16

dicembre, utilizzando i seguenti codici tributo:

 

  • 3912 IMU su abitazione principale e relative pertinenze (per immobili di categoria A1, A8,A9)
  • 3916 IMU per le aree fabbricabili
  • 3918 IMU per gli altri fabbricati
  • 3925 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO
  • 3930 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D  - "INCREMENTO COMUNE”
  • 3914 IMU terreni agricoli

Si ricorda che:

il versamento dell’IMU 2020 è totalmente di competenza del Comune, tranne per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, per i quali è riservato allo Stato il gettito dell'imposta calcolata ad aliquota standard dello 0,76 per cento, prevista dal comma 744 della legge 160/2019. La differenza tra l’aliquota fissata dal Comune e l’aliquota standard dello 0,76 per cento è di competenza comunale.

Per i contribuenti che hanno avuto delle difficoltà economiche a causa delle restrizioni imposte dal Covid-19 riportiamo le esenzioni che sono state previste dal “Decreto Agosto”

Esenzioni per i settori del turismo e dello spettacolo (Decreto Agosto)

L’art. 78 del d.l. 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126 “Decreto Agosto” ha previsto che, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza sanitaria da COVID19, per l'anno 2020, non è dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU) si precisa che non era dovuta già la rata di acconto, relativa a:

  1. immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  2. immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  3. immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
  4. immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  5. immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night-club e simili, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Esenzioni per attività di cui all'allegato 1 del d.l. 137/2020 "Decreto Ristori" (piscine, palestre, impianti sportivi, ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie, ecc.)

L’art. 9 del d.l. 28 ottobre 2020, n. 137 “Decreto Ristori” ha previsto che, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2020, non è dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU), concernente gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano le attività indicate nella tabella di cui all'allegato 1 del medesimo d.l., a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Si ricorda che il codice Ente del Comune di Saluggia è H725.

Il pagamento dell'F24 può essere effettuato presso uffici postali, banche e on line.

Per ogni eventuale informazione al riguardo l’Ufficio Tributi del Comune è a disposizione

      il lunedì dalle ore 09,30 alle ore 13,00 e dalle ore 13,30 alle ore 16.00.

      il giovedì dalle ore 09,30 alle ore 13,00 e dalle ore 13,30 alle ore 16.00

su appuntamento da prendersi o telefonicamente al numero 011/18837214 o inviando una mail all’indirizzo ragioneria@comune.saluggia.vc.it

 Di seguito  i FOGLI DI CALCOLO per la determinazione delle somme dovute e la compilazione dei Modelli di pagamento F24.

 

Responsabile del Servizio Finaziario e Tributi

Tiozzo Lorena (dettaglio)

Calcolo IMU